Vai avanti per accedere ai risultati suggeriti

    Essere saggi nel lavoro: un'intervista a Chip Conley

    L'esperto di ospitalità discute del suo nuovo libro e spiega perché anche per ospitare è importante agire con saggezza.
    Da Airbnb, in data 21 ago 2018
    Lettura di 4 min.
    Ultimo aggiornamento: 21 apr 2021

    Siamo lieti di dare il benvenuto a Chip Conley, che condividerà le sue riflessioni sulla relazione tra saggezza e lavoro e su come la community di host Airbnb abbia contribuito a definire la sua professione. Da lungo tempo imprenditore alberghiero, consulente strategico di Airbnb, scrittore e host impareggiabile, Chip vanta radici profonde e un retaggio durevole in questa community di host. Nel suo nuovo libro, Wisdom@Work: The Making of a Modern Elder, promette di ridefinire il concetto secondo cui invecchiare rappresenta un'opportunità di condividere le proprie conoscenze e, allo stesso tempo, di ritornare ad apprendere.

    D: Il tuo impegno nel campo dell'ospitalità e nella community di host Airbnb è durato diversi anni. In che modo questa attività ti ha fornito l'ispirazione per la saggezza che condividi nel tuo nuovo libro?
    Chip Conley:
    "Prima di tutto, mi manca la nostra community di host. Nei quattro anni in cui ho ricoperto un ruolo dirigenziale nell'azienda, ho amato viaggiare in tutto il mondo, imparando sempre qualcosa dai nostri host. C'è un vecchio detto: 'La conoscenza parla, ma la saggezza ascolta'; ho scoperto infatti che la nostra community di host è molto abile nell'ascoltare, ma sa anche fornire un contributo alla community nel suo insieme. La 'saggezza collettiva' (la nostra community globale di host) mi ha fornito un bel po' di insegnamenti, e mi auguro che chi fa parte di questa entità riesca a riconoscere alcuni dei suoi punti di vista rappresentati nel mio nuovo testo, in cui spiego perché il mondo abbia bisogno di valorizzare la saggezza, in un contesto in cui tutto il pianeta è sempre più dominato dalla tecnologia."

    D: Cosa possono imparare gli host dal tuo approccio alla saggezza da sfruttare nel loro percorso nell'ospitalità?
    Conley:
    "È stato interessante avere il doppio degli anni rispetto alla media dei dipendenti di Airbnb durante la mia esperienza di cinque anni e mezzo (di cui l'ultimo anno e mezzo come consulente) nell'azienda. Ho fatto del mio meglio per essere un esempio per la nostra community di host, specie per chi è un po' più in là negli anni. Brian e gli altri cofondatori apprezzano molto il fatto che gli host dai 50 anni in su ricevano i punteggi di soddisfazione più alti dagli ospiti su Airbnb, in qualsiasi segmento demografico. Ci possono essere alcune spiegazioni per questo riscontro: più tempo a disposizione per concentrarsi sulle proprie competenze di host, un'intelligenza emotiva crescente (una caratteristica fondamentale dei migliori host) con il passare degli anni e forse un impegno di lungo termine nell'affittare come mezzo per generare un introito durante la pensione. Non credo che lo scettro della saggezza sia monopolio di uno specifico target in base all'età; ritengo infatti che questa sia una qualità che chiunque può nutrire e far crescere nel tempo."

    D: Com'è cambiato il concetto di ospitalità, se è cambiato, rispetto a quando avevi vent'anni, trenta, quaranta e cosi via?
    Conley:
    "Nel periodo in cui ho inaugurato il Joie de Vivre Hospitality, quando avevo grossomodo 25 anni (1987), la struttura era uno dei primi boutique hotel negli Stati Uniti. Eravamo la prova che un numero sempre crescente di viaggiatori desiderava vivere un'esperienza in hotel più personalizzata, più radicata nel luogo di soggiorno. Curiosamente, decidemmo di cambiare il nome della figura di 'addetto alla reception' in 'host', perciò posso affermare che il concetto di 'hosting' è nelle mie vene da 32 anni. Nell'arco dei 24 anni in cui sono stato CEO dell'azienda, abbiamo creato 52 boutique hotel, e divenne chiaro che le grandi catene alberghiere volevano iniziare a proporre qualcosa di più simile ai boutique hotel (più attenzione al design, ristoranti e bar migliori, maggiore considerazione rispetto alle esperienze nel luogo e così via). Quando ho avviato la mia collaborazione con Airbnb come Head of Global Hospitality and Strategy, ho constatato che questo nuovo fenomeno dell'home-sharing rappresenta l'innovazione dei boutique hotel su vasta scala, di pari passo con la tecnologia che ha consentito a Airbnb di applicare questo concetto di ospitalità localizzata a livello globale. Quando Brian Chesky voleva convincermi a entrare nella sua azienda cinque anni e mezzo fa, mi chiese: 'In che modo vorresti democratizzare l'ospitalità?' Ecco, credo che Airbnb e la nostra incredibile community di host abbiano fatto proprio questo."

    D: Qual è un consiglio che daresti a un nuovo host all'inizio della sua avventura?
    Conley:
    "La qualità in comune tra i nostri host migliori in tutto il mondo è una combinazione di ottima organizzazione e predisposizione all'ospitalità e all'empatia. In realtà si tratta di qualità differenti, e alcuni host potrebbero essere più portati per una piuttosto che per l'altra, tuttavia chi le possiede entrambe (a volte si tratta di una coppia di host che combina queste qualità) avrà molto successo."

    D: Ora che farai, Chip? Cosa ti auguri che abbia in serbo per te l'immediato futuro?
    Conley:
    "Proseguirò nella mia attività di consulente strategico per Brian e il suo team senior. Scrivere Wisdom@Work mi ha aiutato a capire quante persone di mezza età e oltre desiderano reinventare le proprie vite e professioni. Allo stesso tempo, mi sono reso conto di quanto siano limitate le risorse a supporto degli individui impegnati in un percorso di rinascita a metà percorso della loro vita. Perciò ho creato la prima scuola di saggezza per persone di mezza età al mondo, la Modern Elder Academy, per fornire un luogo e strumenti che consentano a ciascuno studente di iniziare a ridefinire le esperienze acquisite in una vita. È un campus sulla spiaggia, a un'ora a nord di Cabo San Lucas, nella Baja meridionale, in Messico; quindi posso dire di essere tornato nuovamente nel campo delle compagnie d'ospitalità. Ci vengono a trovare persone da tutto il mondo."

    Per saperne di più sul libro di Chip e sulla Modern Elder Academy, visita il suo sito web.

    Le informazioni contenute in questo articolo potrebbero essere cambiate dalla pubblicazione.

    Airbnb
    21 ago 2018
    È stato utile?