Vai al contenuto
Vai avanti per accedere ai risultati suggeriti

    Dietro le quinte: Superhost accolgono nuovi host nella community di Austin

    Airbnb ha organizzato una festa per aiutare i Superhost ad accogliere i nuovi host nella community.
    Da Airbnb, in data 19 nov 2019
    Lettura di 4 min.
    Ultimo aggiornamento: 5 mar 2020

    In breve

    • Airbnb ha dato il benvenuto a nuovi host con una festa all'aperto durante una partita in casa della squadra dell'Università del Texas a Austin

    • I Superhost erano a disposizione per accogliere i nuovi host nella community di Airbnb

    • Gli host hanno condiviso e ricevuto consigli, costruendo rapporti tra di loro

    Una vivace festa durante una partita della squadra di football dell'Università del Texas a Austin è stata il modo ideale per accogliere un gruppo dinamico di nuovi host Airbnb e mostrare il nostro apprezzamento ad alcuni Superhost di lungo corso. Tra partitelle sul prato e tante specialità al barbecue, gli host hanno avuto la possibilità di condividere consigli utili e riceverne di stimolanti, nonché di conoscere altri host da cui poter proseguire a imparare qualcosa anche molto dopo il termine della stagione di football.

    Le foto di seguito servono a rendere l'idea di come un gruppo di Superhost del luogo, con addosso casacche da football personalizzate con la scritta "SUPERHOST" sulla schiena, ci ha aiutato a dare il benvenuto a nuovi host nella nostra community.

    La musica dal vivo ha fatto da sottofondo per un pomeriggio all'insegna della socialità e dello scambio di opinioni tra host, Superhost e dipendenti Airbnb.

    Per stimolare la conversazione, i nuovi host sono stati incoraggiati a scambiare portachiavi colorati con i Superhost partecipanti e con qualche dipendente di Airbnb. Gli host che hanno collezionato tutti e cinque i colori non solo si sono fatti dei nuovi amici, ma hanno anche ricevuto un coupon di 100 USD da utilizzare per un'esperienza Airbnb.

    Sono stati posizionati divani, sedie di vimini, pouf e tappeti per creare uno spazio accogliente dove gli host possono rilassarsi e guardare la partita di football che vede contrapposte le squadre dell'Università del Texas e quella statale del Kansas. Abbiamo anche fornito biglietti gratuiti per gli host e i loro accompagnatori per vedere la partita nello stadio.

    Anche Hook 'Em, la mascotte di questa università, ha fatto tappa nel nostro lounge per un incontro con Laura Chambers, General Manager di Airbnb (a destra).

    Davanti alle ciambelline di Little Lucy's, molti host hanno descritto il loro amore per il condividere il meglio di Austin con gli ospiti. "So come prepararmi per le persone che soggiornano per dei concerti" dice l'host Joey, che accoglie i suoi ospiti con birre locali, acqua in bottiglia e snack. "Molte persone tornano nell'alloggio esauste, assetate e affamate. Funge anche da argomento per avviare una conversazione e parlare ad esempio del mio birrificio preferito. I piccoli accorgimenti fanno la differenza".

    Tra tutto il cibo e le bevande, i padroni di casa si sono presi del tempo per godersi amichevoli partite di Cornhole e altri giochi sul prato. Nelle vicinanze, i Superhost Aaron e Cara hanno attirato una piccola folla di nuovi host che volevano ascoltare alcuni dei loro ottimi consigli sulle pulizie: fare rifornimento di asciugamani neri per gli ospiti che utilizzano make-up e passare un rullo levapelucchi sul letto per eliminare eventuali capelli rimasti sulla biancheria.

    Anche la Superhost Shelli (a destra) ha dedicato del tempo per condividere con i nuovi host alcuni dei suoi consigli migliori sull'ospitalità. Per aiutare a creare delle aspettative con gli ospiti, ad esempio, stampa le sue regole della casa, le incornicia e le posiziona in vari punti del suo spazio, "in modo che le persone abbiano un promemoria. L'argomento può suscitare confusione", spiega Shelli. "Non è un hotel. Non si può andare a chiedere spiegazioni alla reception. Vivo praticamente negli hotel, e offrire qualcosa del genere per conto tuo richiede attenzione ai dettagli". Fortunatamente, Shelli può contare sulla sorella gemella Shannon (a sinistra) per gestire l'alloggio e avere un aiuto prezioso.

    La nuova host Haley (sulla destra) spiega di aver iniziato a ospitare per poter mantenere il suo stile di vita senza bisogno di dover trovare dei coinquilini. Ospitare è anche un modo per tenere tutto in famiglia: le somme ricevute per le spese di pulizia vanno a sua madre, Kim (a sinistra), da poco pensionata. "Mia madre mi fa da co-host", aggiunge Haley.

    La possibilità di interagire con gli agenti dell'assistenza clienti di Airbnb durante l'evento è capitata nel momento perfetto per Phu (a sinistra) e sua moglie Trang (la seconda da sinistra): la coppia aveva appena accolto il suo primo ospite la settimana prima della festa. Phu ammette di essersi agitato all'idea di pubblicare un annuncio per il loro alloggio costruito su misura e fornito di pianoforte a coda. Tuttavia, dopo aver parlato con altri nuovi host e alcuni Superhost locali, confida: "Questo evento ci ha trasmesso una maggiore fiducia".

    Non c'è niente di meglio che avere la possibilità di incontrare gli host che rendono forte la nostra community. I ricercatori e lo staff di Airbnb sono partiti dalla nostra sede centrale di San Francisco con la General Manager Laura Chambers (fila superiore, la seconda da destra), mentre i membri del nostro team di assistenza clienti (che indossano T-shirt celesti nella foto) hanno preso un volo da Portland, in Oregon, per partecipare alla festa-rimpatriata. Ti ringraziamo per il tuo caloroso benvenuto, Austin! Hook 'em Horns!

    Le informazioni contenute in questo articolo potrebbero essere cambiate dalla pubblicazione.

    In breve

    • Airbnb ha dato il benvenuto a nuovi host con una festa all'aperto durante una partita in casa della squadra dell'Università del Texas a Austin

    • I Superhost erano a disposizione per accogliere i nuovi host nella community di Airbnb

    • Gli host hanno condiviso e ricevuto consigli, costruendo rapporti tra di loro

    Airbnb
    19 nov 2019
    È stato utile?