Vai avanti per accedere ai risultati suggeriti

    Ti presentiamo i membri del Consiglio degli host: Omar Covarrubias

    Scopri come ha adattato la sua attività di host durante l'emergenza COVID-19 e gli argomenti discussi nelle riunioni di gennaio.
    Da Airbnb, in data 16 feb 2021
    Lettura di 4 min.
    Ultimo aggiornamento: 25 feb 2021

    In breve

    • Dopo essere stato licenziato, Omar ha deciso di diventare un host su Airbnb.

    • Durante la pandemia, si è dedicato all'interazione con gli host e si è preoccupato di adattarsi alle tendenze di viaggio.

    • In qualità di membro del Consiglio degli host di Airbnb, condivide gli aggiornamenti più recenti discussi durante le riunioni di gennaio.

    • Ricevi tutti gli aggiornamenti sui progressi del Consiglio degli host nel 2021.

    Composto da 17 membri diversi provenienti da 14 paesi e 5 continenti, il Consiglio degli host rappresenterà gli interessi della community globale in modo che Airbnb ne tenga conto durante la fase decisionale e di pianificazione nel 2021. Ogni mese presenteremo un membro del Consiglio e condivideremo gli aggiornamenti più recenti di questo nuovo organo.

    Quando Omar Covarrubias perse il suo lavoro nel settore dell'IT e delle telecomunicazioni nel 2018 in seguito a una riorganizzazione aziendale, si chiese cosa avrebbe fatto dopo. Aveva incentrato tutta la sua carriera professionale in questo campo, ma non era sicuro di voler continuare a fare la stessa cosa.

    Ne parlò con sua moglie e i due decisero di utilizzare i loro risparmi per acquistare un appartamento nell'area di Coyoacán, a Città del Messico, dove vivono tutt'ora.

    Inizialmente, volevano affittare l'alloggio a lungo termine, poi vennero a sapere dell'esistenza di Airbnb. Una volta capito che potevano ospitare persone da ogni parte del mondo, si dedicarono alla creazione di spazi ispirati alla cultura e alle tradizioni messicane.

    La coppia iniziò ad accogliere gli ospiti nel settembre 2018. Amarono così tanto la loro attività di host che acquistarono un secondo appartamento di cui pubblicarono l'annuncio su Airbnb nell'aprile 2019.

    Poi arrivò la pandemia. "All'improvviso, abbiamo ricevuto questa ondata importante di cancellazioni", afferma Omar.

    Adattarsi agli imprevisti

    Sebbene non poté accogliere ospiti per 8 mesi a causa della pandemia di COVID-19, Omar continuò a dedicarsi alla sua attività di host, ma in modi nuovi. "Anche nei momenti difficili, devi saperti reinventare", afferma.

    Sua moglie era ottimista sul fatto che i viaggi alla fine sarebbero ripresi, così decise di concentrarsi sull'interazione con gli host. Grazie a Airbnb Mexico, poté incontrare altri host e Community Leader.

    Ora Omar è coordinatore di un home-sharing club di Città del Messico e membro di un gruppo di Community Leader per l'America Latina. È anche membro di Alianza Nacional de Anfitriones, un'alleanza creata in modo indipendente da più di 12 host di club in diverse parti del Messico, al fine di promuovere regole eque sull'home-sharing.

    "Credo che costruire una community, entrare in contatto con le persone, ascoltarle, informarsi e imparare dagli esperti siano stati gli insegnamenti principali che ho tratto della pandemia", dichiara.

    L'impegno di Omar a relazionarsi con gli host non è passato inosservato. Ha ricevuto un premio da Airbnb Mexico come host più impegnato nella creazione di una community.

    Trovare una nuova passione

    Omar non vedeva l'ora di condividere la sua esperienza e le sue conoscenze con altri host. Tramite i webinar di Airbnb sull'ospitalità, ha incoraggiato le persone a provare qualcosa di nuovo, nonché a iniziare la loro attività di host sulla piattaforma. "Grazie ai webinar sull'ospitalità, ho ritrovato la carica", afferma Omar.

    Tramite le sessioni di formazione, Omar ha condiviso nuove informazioni sulle ricerche e preferenze dei viaggiatori durante l'emergenza COVID-19 e ha risposto a diverse domande sull'attività di host.

    "Ora ho una nuova passione", dichiara Omar. "Mi piace formare i nuovi host, fare loro da coach e da mentore, perché desidero che abbiano successo".

    In qualità di facilitatore del comitato di responsabilizzazione degli host del Consiglio, è entusiasta di continuare questo lavoro.

    Migliorare l'esperienza di host e ospiti

    Oltre a supportare i nuovi host, Omar promuove anche l'uso della tecnologia per facilitare l'ospitalità e i viaggi.

    Ad esempio, nei mesi in cui non ha ricevuto prenotazioni per via della pandemia, ha creato tour virtuali in 3D di entrambi gli appartamenti per permettere agli ospiti di capire meglio l'organizzazione dello spazio e creare aspettative più realistiche prima del loro arrivo.

    Omar ha anche molte idee per migliorare la guida e il manuale della casa. Ad esempio, suggerisce di creare una copia digitale di quest'ultimo che includa video su come usare elettrodomestici quali la macchina del caffè o la lavatrice. Inoltre, per supportare ulteriormente gli ospiti (e far risparmiare tempo agli host), consiglia di aggiungere dei codici QR in tutto l'alloggio in modo da fornire un accesso diretto ai video in caso di bisogno.

    I progetti del Consiglio degli host

    I membri del Consiglio degli host hanno trascorso tutto il mese di gennaio seguendo sessioni di formazione incentrate sui nuovi ruoli e responsabilità. Essendo i primi, hanno definito un processo per contribuire a supportare la community di host in modo significativo.

    Innanzitutto, hanno creato 2 team suddivisi in base ai fusi orari in modo da poter interagire più facilmente tra loro e concentrarsi sugli obiettivi da raggiungere nel corso dell'anno.

    Creazione di comitati
    Nell'ambito del nuovo processo, il Consiglio ha creato dei comitati per 5 aree chiave, tra cui pluralità e appartenenza, sostenibilità e responsabilizzazione degli host, sulla base dei contributi ricevuti dalla community.

    Ciascuno dei 17 host che ne fanno parte sarà attivamente coinvolto in almeno un comitato, ricoprendo il ruolo di facilitatore o membro. In questo momento, il Consiglio è concentrato sull'identificazione delle aree chiave su cui i comitati devono puntare, sulla creazione di risultati misurabili e sull'ottenimento di contributi diretti da parte dei Community Leader di tutto il mondo.

    Interagire con la community di host
    I membri del Consiglio degli host utilizzano il Community Center come canale principale per interagire con gli host e si alterneranno come referenti nelle conversazioni.

    Inoltre, contatteranno direttamente i Community Leader su base mensile per assicurarsi che gli home-sharing club di Airbnb sui social media ricevano costantemente tutti gli aggiornamenti.

    Omar afferma che il Consiglio degli host si impegna a fornire a Airbnb un feedback onesto e trasparente, nonché idee nuove su come migliorare l'ospitalità. Uno dei suoi obiettivi è quello di "trasformare il prezioso contributo della community di host in azioni concrete".

    Seguici per saperne di più sul Consiglio degli host. Condivideremo gli aggiornamenti della riunione mensile e i suggerimenti dei suoi membri.

    Le informazioni contenute in questo articolo potrebbero essere cambiate dal momento della pubblicazione.

    In breve

    • Dopo essere stato licenziato, Omar ha deciso di diventare un host su Airbnb.

    • Durante la pandemia, si è dedicato all'interazione con gli host e si è preoccupato di adattarsi alle tendenze di viaggio.

    • In qualità di membro del Consiglio degli host di Airbnb, condivide gli aggiornamenti più recenti discussi durante le riunioni di gennaio.

    • Ricevi tutti gli aggiornamenti sui progressi del Consiglio degli host nel 2021.
    Airbnb
    16 feb 2021
    È stato utile?