Vai avanti per accedere ai risultati suggeriti

    Animali d'assistenza

    Gli animali d'assistenza non sono dei semplici animali domestici, poiché svolgono un ruolo cruciale per il loro padrone. Su Airbnb, si intendono come animali d'assistenza i seguenti casi:

    Animali di servizio:  un cane addestrato individualmente per svolgere compiti o eseguire azioni che portano beneficio a una persona con disabilità tra cui quelle fisiche, sensoriali, psichiatriche, intellettive o mentali. A volte, questi tipi di animali sono anche definiti cani guida, animali d'ausilio, animali di servizio o di supporto. Le attività che possono svolgere includono, tra le altre cose:

    • Assistere le persone non vedenti o ipovedenti per gli spostamenti e altre attività.
    • Sollecitare l'attenzione delle persone sorde o ipoudenti circa la presenza di altri individui o suoni.
    • Offrire una protezione non violenta o compiti di recupero.
    • Trainare una sedia a rotelle.
    • Assistere una persona durante una crisi.
    • Mettere in allerta le persone circa la presenza di allergeni.
    • Recuperare oggetti come ad esempio una medicina o un telefono.
    • Fornire supporto fisico e fungere da bilanciamento per equilibrio e stabilità alle persone affette da disabilità motorie.
    • Aiutare le persone con disabilità psichiatriche e neurologiche prevenendo o fermando comportamenti impulsivi o lesivi.

    Animali d'assistenza emotiva:  Airbnb definisce animali d'assistenza anche quelli di supporto emotivo. Si tratta di animali utilizzati come parte di un trattamento medico e/o terapeutico con lo scopo di assistere una persona durante lo svolgimento delle sue mansioni operative giornaliere, ma non riguarda una specifica tipologia di animali e questi ultimi non sono necessariamente addestrati per assistere un individuo in un determinato compito. Spesso ci si riferisce all'impiego di questi animali con l'espressione "pet therapy".

    Per gli ospiti

    Non è necessario segnalare la presenza di un animale d'assistenza prima di una prenotazione, anche se incoraggiamo sempre una comunicazione chiara per garantire a tutti un soggiorno senza intoppi.

    Se ti viene negata una prenotazione a causa della presenza del tuo animale d'assistenza, per un motivo diverso da un problema di salute e sicurezza, ti assicuriamo che prendiamo molto seriamente le segnalazioni di discriminazione all'interno della nostra community.

    Se ritieni di essere vittima di discriminazione sulla nostra piattaforma, ti preghiamo di segnalarlo e di includere l'identità della persona, oltre ai dettagli sulla situazione. Puoi anche segnalare messaggi o altri contenuti che ritieni violino le nostre politiche.

    Eseguiremo delle verifiche a riguardo e potremmo contattarti di nuovo per richiedere una documentazione aggiuntiva. Offriremo anche un servizio di supporto personalizzato alla prenotazione per aiutarti a trovare un alloggio.

    Per gli host

    Hai ricevuto una richiesta di prenotazione e ora ti chiedi se devi accogliere gli animali d'assistenza. Di solito sì, a meno che non rappresentino una minaccia alla salute e alla sicurezza. Come indicato nella nostra Politica antidiscriminatoria, ci si aspetta che gli host accolgano ragionevolmente le prenotazioni in cui potrebbe essere presente un animale d'assistenza, anche quando le loro regole della casa o il loro alloggio vietano la presenza di animali domestici.

    Tieni presente che, come specificato nella Politica antidiscriminatoria di Airbnb, gli host non possono addebitare costi aggiuntivi agli ospiti accompagnati da animali d'assistenza.

    Problemi con gli animali d'assistenza

    Gli animali d'assistenza sono generalmente ben addestrati. Tuttavia, se necessario, puoi chiedere un compenso aggiuntivo se l'animale danneggia l'alloggio, andando oltre la semplice usura degli arredi. In casi del genere, puoi anche ricorrere alla Protezione danni per host e al deposito cauzionale.

    Un host può chiedere all'ospite di portare via un'animale di servizio se quest'ultimo:

    1. È fuori controllo e chi dovrebbe gestirlo non riesce di fatto a tenerlo a bada.
    2. Non è addomesticato.

    In entrambi i casi, l'host deve dare comunque all'ospite la possibilità di soggiornare nel suo alloggio senza l'animale. Considerando il loro ruolo di fornire servizi o assistenza emotiva, gli animali d'assistenza non dovrebbero essere lasciati da soli nell'alloggio.

    Problemi di salute e sicurezza

    Se il tuo alloggio include uno spazio condiviso e un animale d'assistenza potrebbe rappresentare un rischio per la salute e la sicurezza tua o di altre persone (ad esempio, allergie o potenziali problemi con altri animali), non devi obbligatoriamente accogliere ospiti con animali di questo tipo. Ti preghiamo di condividere questa informazione sul tuo annuncio per evitare potenziali inconvenienti usando la massima chiarezza e cortesia nell'informare gli ospiti a riguardo.

    Documentazione

    Non richiediamo una documentazione a chi viaggia con un animale d'assistenza. Negli Stati Uniti, gli ospiti non devono fornire questo tipo di documentazione e non esiste una procedura di certificazione legalmente riconosciuta per gli animali di servizio. Nel caso in cui un ospite comunichi la presenza di un animale di servizio, un host può chiedere:

    1. Se la sua presenza è richiesta a causa di una disabilità.
    2. Che tipo di compito l'animale è addestrato a svolgere.

    Se si viaggia al di fuori degli Stati Uniti, i requisiti a riguardo potrebbero essere differenti. Sappiamo che alcune autorità locali vietano la presenza di qualsiasi animale, inclusi quelli d'assistenza, e non vogliamo che gli host violino le leggi locali o intraprendano azioni che potrebbero renderli perseguibili legalmente.

    Hai ricevuto l'aiuto di cui avevi bisogno?